Home Prevenzione e repressione

Prevenzione e repressione

Illecito amministrativo

Nell’ottica di un’azione preventiva, iniziata da un paio di anni con la collaborazione di Agenti Vigilatori con qualifica di Pubblica Sicurezza e con ICQRF – Istituto Centrale per la Qualità e la Repressione Frodi –, il Consorzio di Tutela del Prosciutto Veneto DOP intende dare risalto e visibilità, fra le altre, anche alle evidenze delle attività di controllo e verifica ex-ufficio da parte del Corpo Forestale dello Stato e di altri Enti di Stato.

E’ oramai quotidiana la lotta alle irregolarità e alle frodi sull’esatta qualifica del Prosciutto Veneto DOP (il riferimento è ovviamente agli innumerevoli e ripetuti abusi sulla denominazione “Prosciutto di Montagnana”, utilizzata quasi esclusivamente da chi non ne ha alcun titolo).  E’ permesso solamente ai prosciuttifici attivi prima del 1996 – anno di attribuzione della Denominazione di Origine Protetta –  con sede nel comune, citare “Montagnana” come parte integrante del loro logo e/o della loro denominazione aziendale .

E’ proprio di questi giorni la notizia che il Comando della Stazione di Monselice del Corpo Forestale dello Stato ha comminato una sanzione di € 4.000,00 per illecito amministrativo ad un commerciante che ha messo in vendita dei prosciutti stagionati nazionali non certificati come “prosciutti crudi tipo Montagnana”.

Il Consorzio di Tutela, quindi, vuole ricordare a chiunque a qualsiasi titolo – negoziante, distributore, produttore, ristoratore, ecc – metta in vendita o pubblicizzi prosciutto crudo le semplici, poche regole al riguardo.

  • Se il prosciutto è marchiato con il contrassegno di conformità (il leone alato sovrastante la parola VENETO), le denominazioni CHE SI DEVONO UTILIZZARE, alternativamente, sono solo:

“PROSCIUTTO VENETO BERICO-EUGANEO DOP”

“PROSCIUTTO VENETO DOP”

E’ consentito aggiungere di seguito le diciture:

Prodotto da………nello stabilimento di………

  • Se il prosciutto è sprovvisto del contrassegno di conformità (quindi non marchiato né certificato) è ASSOLUTAMENTE VIETATO l’uso delle seguenti denominazioni:

“PROSCIUTTO VENETO DOP”

“PROSCIUTTO VENETO BERICO-EUGANEO DOP”

“PROSCIUTTO DI MONTAGNANA DOP”

“PROSCIUTTO DI MONTAGNANA”

“CRUDO DI MONTAGNANA”

“CRUDO DOLCE DI MONTAGNANA”

Nonché espressioni simili alle predette.

Le suddette prescrizioni si riferiscono ad ogni tipo di presentazione, promozione, commercializzazione, pubblicità (non esclusa quella realizzata su internet relativa al prodotto in oggetto).

Certificazione